Giunto alla terza stagione dopo la riapertura, il Teatro Gerolamo conferma l’intento di presentarsi come “un punto di osservazione per raccontare “in piccolo” il panorama e le tendenze più interessanti della scena teatrale italiana” : così si presenta il progetto artistico del teatro Gerolamo, gioiellino in pieno centro milanese (via Beccaria), dalla lunga e suggestiva storia (nacque come ‘teatro di marionette’) e recentemente rinnovato e restaurato ed affidato nella Direzione Artistica  all’architetto Asano Chitose con la consulenza artistica di Alberica Archinto. Un palcoscenico performativo per un mix di arti varie nell’esplorazione dei linguaggi della parola come del corpo, seguendo un filo speciale che leghi i capisaldi del proprio passato alla scoperta di nuove e valenti leve del panorama meneghino attuale. Drammaturgie contemporanee, ricerca delle lingue regionali, spettacoli di danza e performance musicali, discipline collaterali alla prosa come il circo contemporaneo e – ancora – il teatro di figura. Non a caso il teatro Gerolamo è già diventato ‘la Casa milanese’ dei pupi della Compagnia del grande Mimmo Cuticchio; e non a caso continua la collaborazione con l’Orchestra de LaVerdi.

Con lo sguardo rivolto all’Europa, infine, il Teatro Gerolamo è promotore dell’associazione culturale “Piccoli Teatri Europei dell’Ottocento”: un titolo che raggruppa i teatri all’italiana con capienza non superiore ai duecento posti, al fine di difendere e valorizzare questo ingente patrimonio culturale e promuovere lo scambio di produzioni, spettacoli e iniziative.Teatro Gerolamo Milano - sfondo stagione 2018-19

La stagione di prosa 2019/20 propone, con uno sguardo contemporaneo, un percorso attraverso le voci del Novecento. Tra gli altri, Mauro Avogadro mette in scena i racconti di Dino Buzzati; Maria Amelia Monti interpreta Natalia Ginzburg; Elena Arvigo dà voce al carteggio tra Luigi Pirandello e Marta Abba; Lucia Poli omaggia Alberto Savinio; Andrea Renzi si immerge tra le pagine di Raffaele La Capria; Marina Massironi rilegge il romanzo ‘Sorelle’ di Lidia Ravera e Marco Parodi riallestisce lo storico recital di Laura Betti che debuttò proprio al Gerolamo nel 1960. A scrittori, artisti e intellettuali si affiancano grandi personaggi letterari, da ‘Anna Karenina’ nell’adattamento di Valter Malosti, con Irene Ivaldi, alle fragili figure femminili di Katherine Mansfield interpretate da Anna Della Rosa e Federica Castellini. Teatro Gerolamo Schiapparelli Life

Venerdì 4 e sabato 5 ottobre – a proposito di commistioni tra linguaggi e percorsi creativi – sarà la prima milanese dello spettacolo dedicato alla figura della stilista Elsa Schiapparelli nella produzione della Casa degli Alfieri/Teatro di Dioniso, scritto da Eleonora Mazzoni, interpretato da Nunzia Antonino e Marco Grossi, con la regia di Carlo Bruni. Presentato al Napoli Teatro Festival nello scorso mese di luglio, il testo si basa sulla autobiografia che la stilista scrisse tra il 1953 ed il 1954, una volta chiusa la propria Maison e negli ultimi anni che poté dedicare ad una dimensione familiare, dopo una vita di separazioni, sacrifici ma anche di successi ed espressione del proprio talento. Nata a Roma, in una famiglia colta e ricca di talenti, protagonista di quella rivoluzione del costume che avrebbe ispirato molte generazioni future, amica e collaboratrice di Dalì, Cocteau, Aragon, Ray, Clair, Duchamps, Sartre, ha vestito Katharine Hepburn, Lauren Bacall, Greta Garbo, Marlene Dietrich, Mae West. Più vicina all’arte che all’artigianato la Schiaparelli chiese alle donne di osare, di essere creative e uniche. Le invitò a conoscere se stesse, allontanandosi dai condizionamenti esterni, ad avere coraggio.

“Sottraendoci a un indirizzo meramente narrativo, puntiamo all’evocazione del carattere e della storia della Schiaparelli, attraverso l’esercizio di una relazione inventata: intima ma non intimista; concreta ma non naturalista. Consapevoli della difficoltà che comporta l’uso dell’immagine, il lavoro comprende una componente visuale, non didascalica, concepita come espansione del sorprendente immaginario di questa artista”, dichiarano gli autori.

 

Nunzia Antonino – Marco Grossi

SCHIAPARELLI LIFE

di Eleonora Mazzoni

regia Carlo Bruni

scena Maurizio Agostinetto

immagini in movimento Bea Mazzoni

produzione Casa degli Alfieri – Teatro di Dioniso

durata spettacolo: 75 minuti

RIDUZIONI e CONVENZIONI
Il Teatro Gerolamo aderisce al programma ‘Teatro, Cinema, Concerti… in BICI biglietto ridotto’: chi dimostra di essere venuto a teatro in bicicletta ha diritto a un biglietto al prezzo di 8,00 euro.

Carnet del Teatro Gerolamo: 4 ingressi a 68 euro o 6 ingressi a 96 euro.
Continuano infine le riduzioni abituali.
Tutte le info sul sito www.teatrogerolamo.it.

PREZZI: da 6 a 25 euro

INFORMAZIONI

Prenotazioni: 02 36590120 / 122 | 02 45388221 | biglietteria@teatrogerolamo.it
Scuole e Università / Gruppi organizzati: chiara.scordamaglia@teatrogerolamo.it

 

 

http://www.showup.cloud/wp-content/uploads/2019/09/II-sfondo-2018-2019_teatro_Gerolamo-1024x545.jpghttp://www.showup.cloud/wp-content/uploads/2019/09/II-sfondo-2018-2019_teatro_Gerolamo-150x150.jpgAB PressCITTA' METROPOLITANA MilanoPOSTISHOW UP CONSIGLIATEATROTeatro Gerolamoalberica archinto,asano chitose,centro milano,elsa schiapparelli,mimmo cuticchio,piazza beccaria milano,piccoli teatri europei 800,pupi a milano,teatro a milano,teatro di dioniso,teatro di figura,teatro gerolamoGiunto alla terza stagione dopo la riapertura, il Teatro Gerolamo conferma l’intento di presentarsi come 'un punto di osservazione per raccontare “in piccolo” il panorama e le tendenze più interessanti della scena teatrale italiana' : così si presenta il progetto artistico del teatro Gerolamo, gioiellino in pieno centro milanese...arti, cultura, persone, luoghi, paesaggi